Blog


20 maggio 2019
Ci sono, quei pomeriggi, quando piove, dove non hai voglia di fare niente, dove staresti a letto tutto il giorno, ma sei sul divano abbracciato al tuo amore a guardare un film. E no, non chiederesti altro.
No perché la vita è cosi semplice, che ci vuole un niente per essere felici, felicissimo di averti incontrato, essermi innamorato, poterti stringere forte da toglierti il fiato.

image-9579878-08de06a4-69a5-4627-9d8f-45d6d77707e1.w640.jpg

Marzo - Aprile 2019
Da un po' di tempo io e Margherita passiamo spesso assieme i fine settimana, lei sta trovando piano piano il suo posto nel Saurer, degli 11m2 me ne restano ancora solo 1 😁😁 No dai, scherzo, sta iniziando a capire come funziona, come funziona la vita "on the road" come ci si può organizzare e come ci si deve organizzare. Per il momento non ci siamo spostati molto nei fine settiamana, per fine mese però prevediamo di andare 4 giorni sul lago di Como, cosi da non andare troppo lontano e approfittare di questi 4 giorni di riposo.
Anche qui però durante i 4 giorni, nel limite del possibile non ci sposteremo. Rimarremo in un solo campeggio per i 4 giorni e ci sposteremo in bus o a piedi.
Come possibilità abbiamo anche il battello sul lago, possibilità anche interessante per spostarsi.

Febbraio - Marzo 2019
Un titolo un po' particolare quello per questo "articolo" infatti è da un po' che non pubblico più niente e forse non tutti ancora lo sanno ma c'è un perché, non voglio togliere il fiato a nessuno, per cui vi lascio subito alla lettura.

Le cose migliori della vita arrivano quando non le cerchi.
Con questa frase voglio iniziare il mio diario che riassume a grandi linee gli ultimi due mesi.
Riprendo in parte uno scritto che ho trovato su internet che mi ha particolarmente colpito, ed è per me molto rappresentativo per questo momento della mia vita.

Le cose migliori della vita, bussano alla porta quando meno te le aspetti. A volte, infatti, il segreto della felicità non consiste nel cercare ma nel lasciarsi trovare.
Vi è mai successo che la vita vi sorprenda? Spesso ci afferriamo ai piani che abbiamo fatto nella nostra mente su come dovrà andare il nostro futuro e su quale sarà il viso dell’amore che ci porterà la felicità. La verità è che a volte, basta semplicemente lasciarsi andare!

Già, in un certo senso è andata proprio così, tornando dal Marocco, sul traghetto per il ritorno, così, senza cercare veramente qualcuno, ho scritto a un’amica che conosco da qualche anno e che non sentivo da parecchio tempo, infatti, ci vedevamo qualche volta alle partite dell’Ambrì, siamo andati una volta a sciare e poi per diversi anni ci siamo “persi di vista”.

Siamo usciti una qualche volta, ci siamo resi conto che stiamo bene assieme e oggi condividiamo dei bei momenti.
Riferendomi al viaggiare, per lei è un nuovo mondo, un camion camper, il fatto di essere liberi, potersi mettere “dove si vuole” scoprire così dei posti nuovi, anche se magari dietro l’angolo di casa. Per me, devo dire di aver riscoperto il bello di prendersi il tempo di fare una passeggiata, anche questo in un certo senso è un modo di viaggiare, quello che non vediamo con il camion in giro sulle strade lo possiamo vedere da vicino andando a piedi, prendersi il tempo di vivere questi momenti senza fretta e senza guardare l’orologio.
Di sicuro per entrambi è una bella avventura, cerchiamo di uscire il più possibile nei fine settimana e cosi “conviviamo” in 11m2 (nei fine settimana), dove organizzarsi, preparare le nostre uscite, decidere dove andare, cosa fare e cosa vedere, per esempio, a me piace il semplice fatto di viaggiare come il guidare in se a me piace molto, però lo stare fermi allo stesso posto per più di 3/4 giorni non mi va già molto.
Per lei penso di poter dire, gli piaccia di sicuro viaggiare, ma di più la destinazione, il fatto di prendersi il tempo di visitare e andare a vedere le cose che ogni posto ci offre, di sicuro la domanda più ricorrente che mi fa, è proprio, ma poi cosa facciamo una volta arrivati lì?
Infatti, da parte sua, essendo nuova in questo “mondo”, arrivano parecchie domande, come per esempio: Non è troppo distante per andarci con il camion? Non arriviamo troppo tardi per entrare in campeggio? Cosa si può fare poi arrivati sul posto? Che servizi ci sono in campeggio? Una serie di domande che per me sono chiare, scegliendo io i campeggi so già cosa ci aspetta.
Per il momento, come prima uscita siamo stati ad Ascona, siamo appena stati ad Agno, mentre il prossimo fine settimana, l’idea è di andare a Lucerna.

Weekend, 02-03 marzo 2019
Questo fine settimana è stato all'insegna delle guggen e del bel tempo, infatti sabato siamo partiti alle 1000 da Ambri in direzione di Bellinzona con il Saurer, siamo andati a pranzo, al pomeriggio abbiamo assistito al corteo delle guggen e verso le 1600 siamo partiti per il camping "Delta" ad Ascona.
Abbiamo passato il resto del pomeriggio fuori, era abbastanza caldo da poter star fuori senza dover per forza indossare una giacca.
La sera abbiamo mangiato nel Saurer, domenica con calma abbiamo fatto un giro a piedi a bordo del lago, abbiamo poi mangiato in un ristorante della zona e nel pomeriggio verso le 1600 abbiamo preso la strada verso casa.

Venerdi, 07 dicembre 2018
È più importante avere una destinazione o il solo fatto di partire è già sufficiente?
A mio modo di vedere una destinazione non deve per forza esserci, il fatto di partire è già fonte di molte emozioni una destinazione definisce solo dove vogliamo andare, ma quando partiamo, partiamo alla ricerca di qualcosa, no?
Partire senza una meta?
Partire senza un obbiettivo è d'avvero peccato è un po' come vagare nel nulla, senza destinazione non possiamo andare da qualche parte.
Definire almeno fin dove si vuole andare, il paese di destinazione o lo scopo del viaggio ci aiuta a definire cosa stiamo cercando, perché di questo si tratta.
In base al tempo a disposizione definiamo poi la fattibilità del viaggio. Tenere conto di eventuali imprevisti è la cosa più difficile,
Da li possiamo cercare nei dettagli i luoghi che vogliamo vedere, cosa vedere in questi luoghi, da lì si costruisce l'itinerario, definendo cosa vedere per primo e via di seguito, cosi da avere un senso logico nell'itinerario.
Se si parte soli, la cosa è semplice, basta ci piaccia, mentre se si parte in gruppo il lavoro diventa un po' più laborioso, ci si deve mettere d'accordo.

Giovedi, 06 dicembre 2018
Oggi le mie battierie "morte" sono tornate in garage, non vengono sostituite in garanzia perchè fuori dai due anni, va bè. La contro offerta era per 630fr due batterie uguali (180Ah) nuove. Per 1'200 fr posso avere due batterie al Gel, con una durata di vita maggiore e una miglior prestazione di scarica-carica da 260Ah! Prima con le batterie a 180Ah potevo rimanere 3 giorni in completa autonomia, ora dovrei poter stare per circa 7 giorni senza bisogno di ricaricarle.
Vedremo in Marocco come si comporteranno 😁😁 Alla fine è un'occasione nella sfortuna anche se non era proprio il momento per un guasto così, prima della partenza dover cambiare un elemento vitale del sistema. Va bè, sono cose che capitano.
Ho pure la fortuna che il caricatore appena acquistato è compatibile anche con le attuali batterie al Gel.

Weekend, 01-02 dicembre 2018
Questo fine settimana ho dovuto togliere le batterie della casetta e portarle in garage, oggi la diagnosi è che le due batterie, dopo 2 anni e mezzo sono da sostituire! Non ci voleva prima della partenza, peccato, altro lavoro che non so quando riuscirò a fare. Per contro, nella sfortuna, sto valutando la sostituzione delle batterie attuali con delle batterie al gel da 260Ah e non più da 180Ah, aumentando la capacità potrò stare per più tempo in totale autonomia. Come postato su Instagram, ho pure installato un nuovo caricatore a 3 stadi da 24V e 25A di corrente di carica! ciò permetterà di caricare 260Ah in circa 10 ore (teoreticamente). Il carica batterie può essere usato pure come alimentatore, cioè al posto di usare le batterie posso alimentare il sistema 24V direttamente. Ho pure installato una presa a 230V in cabina per alimentare il PC GPS. Ho installato un sistema di sorveglianza per la pressione delle gomme wireless e ho riordinato il materiale che prenderemo in Marocco. Ho sostituito il filtro dell'aria e ho sostituito le due cinghie del motore.

Mercoledi, 28 novembre 2018
In occasione dell'articolo qui sotto di ieri, credo che un articolo dedicato alla preparazione del viaggio in Marocco sia più che fondato, dopo circa sei mesi di preparazione. Non tanto per il tempo investito, ma piuttosto per far risparmiare del tempo a chi come me da profano, si mette in testa di volere partire per un paese sconosciuto.

Martedi, 27 novembre 2018
Dopo la richiesta al mio assicuratore se fosse possibile inserire il Marocco come paese assicurato sulla carta verde, in modo da non dover fare un'assicurazione di frontiera nel paese ospitante. Leggendo nei vari blog, un'assicurazione per il Marocco costa circa 300 euro, io pago la RC circa 550fr per tutto l'anno! Il mio assicuratore mi ha poi contattato e spiegato che per un breve periodo, si ha la possibilità di aggiungere un paese precedentemente non assicurato, sulla carta verde, ma come detto solo per un periodo limitato. Cosi, anche questo è a posto!

Domenica, 11 novembre 2018
In vista della nostra partenza per il Marocco, un po' di posto in più non ci nuocerà, anzi, l'idea è di mettere nel "nuovo" vano tutte le cose che avremo bisogno per curare il camion, pezzi, cinghie, cordine di traino, tubi dell'aria, ecc cosi da potere tenere all'interno tutto il necessario per tutti i giorni.
La partenza si avvicina, i preparativi continuano, gli interessi crescono, le idee per l'anno prossimo sono molte il tempo è sempre lo stesso.
Su youtube ho trovato una coppia di italiani che si trovano momentaneamente in sud america con un camion camper, hanno diversi Video LOG, in uno dei quali spiegano quanto costa il loro viaggio attorno al mondo.
Farò lo stesso per il Marocco, cosi da potermi fare un idea a quanto ammontino effettivamente i costi per un viaggio cosi.

Martedi, 23 ottobre 2018
Dopo un po' di inattività e silenzio eccomi finalmente di ritorno, lo scorso fine settimana ho montato un serbatoio supplementare sul lato sinistro del Saurer, in fatti in Marocco avremo una tappa in fuoristrada di circa 400Km ed un solo serbatoio non so se sarà sufficiente. Per il serbatoio ho recuperato quello dell'altro saurer e con qualche modifica, l'ho potuto montare sul lato sinistro. cosi facendo, adesso ho una capacità di 600L il che dovrebbero bastare per circa 1700 Km su asfalto e circa 1000 Km in fuoristrada.
Lo so, non siamo ancora partiti e tornati dal Marocco che sto già pensando all'anno prossimo, si certo, preparare un viaggio così, ci vuole un sacco di tempo e meno informazioni si hanno sulla destinazione e più diventa difficile l'organizzazione. Mi piacerebbe partire per l'islanda, molto caro come viaggio e soprattutto lungo, ma per questo non ci sono troppi problemi (intendo per il tempo a disposizione), infatti sto facendo tutto il necessario per chiedere un mese di congedo non pagato, in modo da poter partire da Ambri fino in Danimarca, caricare sul traghetto per l'islanda passare 17 giorni sull'isola.
La partenza è prevista per il 06 novembre 2019 e il ritorno previsto per il 06 dicembre 2019, certo dal 01 dicembre in islanda ci saranno 4 ore dal tramonto al sorgere del sole, per cui, in teoria circa 6 ore di luce al giorno.
Le destinazioni principali sono 3;
l'Islanda, l'Algeria o Dakar in Senegal, ritorno però del camion via nave ed io in aereo.
Per fine Aprile, per fare un passo indietro, ho previsto 2 settimane in Sardegna, alla scoperta della Tenuta Dettori, dove fanno un vino a dir poco eccezionale (per le mie qualità di sommelier) ma se lo voleste provare voi stessi, lo trovate alla cantina del Zamberlani a Piotta, veramente un ottimo vino rosso e bianco.

Weekend, 20-21 ottobre 2018
Montaggio serbatoio lato sinistro, per un totale di 600L

Mercoledi, 12 settembre 2018
Cari lettori, non ho niente di particolare da pubblicare per questo ultimo periodo, solo che il saurer ha di nuovo fatto una buona tappa, ha percorso per mano di Nicola, circa 950Km, con questo, ha raggiunto in 21 mesi i 10'000Km, infatti abbiamo raggiunto ad oggi quota 64'355Km (collaudato con 54000).
Però in questo periodo stiamo riservando il traghetto per andare in Marocco a fine anno, vi dico, che un po' di ansia si fa sentire, per l'ignoto, per la grandezza del viaggio, per la paura di rimanere a piedi, per l'incognita di cosa prendere come pezzi di scorta, le incognite sono ancora piuttosto grandi e diverse. Il nervosismo di aver preparato il viaggio, di non essere sicuro che vada tutto bene, la fiducia che i miei compagni di viaggio hanno riposto in me è una cosa indescrivibile, non so come hanno "accettato" il fatto che abbia preparato il tutto senza particolari conoscenze tecniche a riguardo.
Una cosa è sicura, la mia formazione mi ha permesso di poter procedere in modo strutturato, trovandoci, per ora, 4 volte per discutere del viaggio e dei diversi punti ancora da chiarire. E diverse cose sono ancora emerse, cose che mi permetteranno in futuro, di organizzare altri viaggi in modo ancor più dettagliato e preciso.
Un grande Grazie ai miei compagni di viaggio, Stefano, Sabrina e Oddvar, senza i quali, quest'avventura non si sarebbe mai avverata.

Weekend, 30 giugno, 01 luglio 2018
Sabato mi sono dedicato al fittness, infatti ho cambiato le 4 gomme del camion, essendo dei cerchi trilex costituiti da 3 pezzi quasi identici, i cerchi vengono smontati, nella nuova gomma viene inserito del talco, in modo da assorbire quel poco di umidità e poi la camera d'aria, e si ancora la camera d'aria, di nuovo un po' di talco e si ricomincia a montare il cerchio. Ho iniziato alle 0830 e finito alle 1630.
Ho poi deciso di ripiegare verso Faido, non essendo mai stato alla cascata della Piumogna, decido di andare li. Posteggio il camion, prendo la sedia da campeggio, approfitto del posto e verso le 2200 vado a dormire.
Domenica mattina, sveglia alle 0800, dormo però fino alle 0900, di nuovo con la sedia da campeggio mi metto all'ombra ad ammirare la cascata, per pranzo spaghetti al tonno! 😁😁 una volta mangiato pisolino di mezz'oretta. L'idea è quella di fare il bagno, ma essendo acqua da neve, vedremo 😁😁
infatti è fredda ma sopportabile, ci vuole un attimo e bisogna lasciare un attimo di tempo al corpo per abituarsi, ma niente di che 😁😁 una volta dentro, non ci si accorge di più niente. Già il sole picchia forte, non c'è una nuvola, tanto che i pannelli solari caricano 7A 😁😁

Weekend, 23-24 giugno 2018
Fine settimana improvvisato martedi con un messaggio è partito tutto, ho chiamato Paolo e sabato mattina siamo partiti per Livigno, ci siamo trovati a Castione e da li ho avuto l'opportunità di guidare il suo 6DM, che trovate sotto il gruppo di viaggio. Ero scettico di Livigno, essendo una regione molto turistica, non mi attirava più di tanto, ma ho dovuto ricredermi. È d'avvero una bella regione e relativamente accessibile anche con i nostri veicoli.
Sicuramente ritornerò prendendomi un po' più di tempo per visitare la regione.
Ancora Grazie a Paolo per avermi portato e avermi fatto vedere la zona.

Giovedi, 14 giugno 2018
Di solito, nella mia pianificazione dei viaggi ho circa un anno di anticipo, vorrebbe dire, che ad oggi dovrei sapere o aver pronto una parte dei viaggi del prossimo anno, bè quest'anno non è per niente cosi. La pianificazione e la preparazione dei documenti per il gruppetto di viaggio per il Marocco mi sta prendendo enormemente tempo.
Sto scrivendo un dossier che ci accompagnerà per tutto il viaggio con i punti più importanti, i riferimenti del viaggio, i numeri delle ambasciate Svizzere e gli indirizzi, i documenti per l'introduzione dei veicoli in Marocco, ecc, ecc.
Per l'anno prossimo le possibilità sono essenzialmente due, fare infine i Pirenei, che non ho fatto quest'anno e/o andare in Romania. Oppure partie su un'altra destinazione. 😁😁

Domenica, 10 giugno 2018
Raduno dei Trabicoi vecc a Faido, una splendida giornata in bella compagnia 😁😁

Sabato, 09 giugno 2018
Sabato, dopo molto tempo finalmente una giornata di sole, veramente una bella giornata che naturalmente ho passato in garage, infatti venerdi pomeriggio ho ritirato il nuovo vetro, sono arrivate due camere d'aria e due flab (gomma di protezione tra il cerchio e la camera d'aria).
Il montaggio del vetro non è stato molto semplice, infatti credo sia leggermente più grande del precedente e per questo farlo entrare nella guarnizione è stata un'impresa. Finito il vetro, ho provato a montare una gomma di quelle nuove, una gomma, una camera d'aria, un flab e il cerchio trilex già smontato.
Un'oretta e il tutto era fatto, ho iniziato inserendo un po' di talco all'interno dello pneumatico, e spargendone un po sulla camera d'aria, in seguito, ho gonfiato leggermente la camera d'aria, ho inserito il flab facendo attenzione che sia ben posizionato ed in seguito ho iniziato a rimontare il cerchio.
Farò un video per mostrare come funziona tutto il procedimento 😁😁

Weekend, 26-27 maggio 2018
Dopo un po' di tempo di inattività eccomi di nuovo, questa volta, poche parole, un video ed emozioni forti, almeno per me.

Chi non lavora, non puo' sbagliare
Infatti, chi non lavora, non puo' sbagliare. Con questo voglio dire che ho rotto un vetro anteriore del camion, stupidamente ribaltando la cabina.
Infatti qualcosa all'interno della cabina ha colpito il vetro e si è rotto.
In più al raduno a Bedretto, il tamburo che avvolge la cordina si è inceppato e ha piegato la cordina. Cordina da buttare e tamburo da smontare e bisogna sostituire l'albero di ruota libera. Ho già ricevuto un'offerta per il sistema completo per circa 1500euro, vedremo la sostituzione del solo albero quanto costa.

Weekend, 7-8 aprile 2018
In seguito ai lavori dello scorso fine settimana, ho iniziato a smontare il mio camion per poter inserire l'argano, infatti ho dovuto togliere tutta la traversa del telaio per poter inserire quella con l'attacco per l'argano, cosi facendo, ho smontato tutto in una sola volta.
Ho messo il tutto su una paletta ed in seguito, con l'aiuto di mio fratello, abbiamo inserito la traversa con l'argano, abbiamo impiegato un po' di tempo in quanto non è andato tutto liscio come pensato, ma con un po' di inventiva abbiamo trovato la soluzione per inserirlo tra le traverse del telaio senza toccare la casetta che ho solo alzato dal telaio. Infatti l'argano trova posto sotto al pavimento. La cordina esce sul lato destro del telaio, cosi devo riprendere pure tutti gli accessori che l'altro ha montato, cosi da permettere che la cordina passi in modo corretto in tutte le posizioni. L'obiettivo è finire di montare il tutto per sabato 14 aprile alle 1200. Devo ancora cambiare i bulloni di fissaggio in quanto per lasciare lo spazio necessario per l'argano ho dovuto alzare la casetta di 8cm cosi devo pure sostituire i bulloni di fissaggio essendo più lontani i punti di fissaggio.
Le foto dei lavori come il video del test finale seguirà a breve.

Lunedi, 02 aprile 2018
Ho iniziato a smontare l'argano del camion per pezzi di ricambio per montarlo sul mio. Dopo le manovre fatte per recuperare il camion dal percorso degli svalvolati, avendo piovuto nei giorni prima, la situazione era piuttosto ostile, l'acqua ha riempito le cunette. Il guado di quest'ultime doveva essere fatto in modo abbastanza deciso, purtroppo però la seconda cunetta era troppo stretta! e il paraurti anteriore non è passato, altrimenti sarei uscito senza problemi.
Ora, considerato che la cunetta era troppo stretta, ho dovuto provare ad uscire in retromarcia, ho bloccato i 4x4 e il differenziale posteriore, quello anteriore non c'è, provando ad uscire la ruota anteriore destra scivolava... avrei dovuto provare a frenare, in modo da dare alle 4 ruote la stessa resistenza e guadagnando cosi trazione, dando gas con il piede destro e frenando con il sinistro, ho fatto cosi la seconda volta.
Un'altra soluzione, un po più laboriosa è smontare l'argano dal camion per i pezzi e rimontarlo sul mio, infatti, quest'ultimo occupa il suo spazio nel telaio nella parte posteriore, con questo, devo togliere la scala d'accesso, devo togliere dello spessore dal pavimento, sperando di non danneggiare il legno interno in modo da poter lasciare lo spazio per l'argano, infatti è più alto del telaio. un'altra possibilità è quella di tagliare il pavimento completo e inserire una porta d'accesso dall'alto in modo da garantire l'accesso per la manutenzione.
in seguito, devo smontare tutta la traversa del telaio, smontare la piastra di ferro dove sono montati i raccordi dell'aria e le prese elettriche per i freni, in seguito, per poter togliere la traversa del telaio, devo togliere tutto quello che è fissato con dei bulloni fino alla fine del telaio, in modo da poterla sfilare.
Fatto questo, potrò iniziare con inserire la traversa con l'argano e rimontare il tutto, compresi i tubi idraulici di mandata e ritorno, montare la presa di forza sul cambio ed infine svuotare il serbatoio del diesel, approfittandone per pulirlo, in modo da separare nuovamente i compartimenti del diesel e dell'olio per l'argano. Infine, rimettere il diesel, riempire il serbatoio dell'olio idraulico e testare l'argano in modo da togliere tutte le eventuali bolle d'aria presenti nel circuito.

Sabato, 31 marzo 2018
In trasferta dagli svalvolati, sulla loro splendida pista, questa volta ho provato un paio di percorsi in più dell'ultima volta, sono rimasto incastrato una volta e una volta impantanato fino all'assale anteriore.
Visto che nessuna parola può descrivere quanto successo, allego qualche foto e un video.
Da qui, la decisione di montare l'argano!

Venerdi, 23 marzo 2018
Finalmente posso mettere il cuore in pace, infatti ho comandato 4 nuovi pneumatici 14R20 come da misura originale, ma Michelin XZL, gomma piuttosto cara, ma che viene usata anche per i rally più famosi del mondo, come nella Dakar, un perchè ci sarà? no? infatti sono pneumatici riconosciuti in tutto il mondo e anche tra i viaggiatori, soprattutto quelli che intraprendono terreni diversi.

Domenica, 11 marzo 2018
Qui di seguito qualche scatto della nostra vita carnevalesca  😁😁

Domenica, 4 marzo 2018
Discutendo con mio fratello su cosa fare con il Saurer che sta sul piazzale del garage, abbiamo deciso di iniziare a rimontare il vecchio cambio che avevo smontato. Sperando di poterlo riutilizzare, se il tutto andrà in porto bene, altrimenti avremo solo perso un po' di tempo. Lo rimonteremo sul camion che ho "smontato" per i ricambi, raddrizzeremo la cabina, poi si vedrà cosa fare, non sarà un lavoro facile, ma con impegno e pazienza il risultato è garantito.
Noi l'idea per la destinazione finale l'abbiamo, ma sarà tutto da vedere.
Ma solo una cosa, SAURER? indistruttibili! Se curati.
Stay tuned! 😁😁

Weekend, 17-18 febbraio 2018
Uscito per il carnevale a Faido, il caro cambio ha deciso di farmi ancora qualche scherzo. Infatti credo mi abbia rifatto lo scherzo che mi è costato il primo cambio.
Al che mi sono detto che volevo assolutamente trovare il problema. Sapevo che era un problema elettrico, in quanto staccando la valvola che mi comanda la retromarcia non sussisteva più il problema. Al che ho iniziato a togliere la spina elettrica che arriva dalla cabina di guida, ho tolto la guaina di protezione e ho trovato probabilmente il guasto.
Infatti la spina esterna era piena di acqua. Ho recuperato la spina dall'altro camion e provvisoriamente collegato il cavo con la spina nuova.
Ora mi resta solo da isolare il tutto per bene, sia la spina direttamente sul cambio che la giunzione.

Weekend, 9-10 febbraio 2018
Sto scrivendo quest'articolo con un po' di anticipo, infatti è ancora venerdi, domani mattina inizio un corso di fotografia a Friborgo e poi rientrerò in Ticino per alcuni lavori di manutenzione sul camion, infatti dopo un mese di utilizzo intensivo a carnevale è giunta l'ora di qualche controllo, livelli olio, liquido raffreddamento, ecc.
Ma il mio rientro in Ticino non comprende solo la revisione, bensì anche la preparazione per l'installazione del nuovo sistema di navigazione.
Infatti, vista la poca praticità d'utilizzo del gps, ma ottimo per viaggi stradali o come backup per il nuovo sistema che comprende un PC toughbook Panasonic CF-19 un PC irrigidito per usi gravosi come esercito, officine, ecc. è un PC d'occasione che era in leasing all'esercito tedesco con 80ore di utilizzo.
Ho pure trovato una dockstation per l'installazione su veicoli, in modo che possa montare la dockstation nel camion e facilmente spostarlo in caso di necessità.
Il PC può lavorare con un antenna GPS esterna, in modo da poterlo usare senza dover avere una connessione per i dati cellulare, limitando i costi e lo schermo può essere ruotato e richiuso cosi che diventi come un tablet.
Sul PC sarà installato un programma di navigazione e trattamento dati Ozi explorer, che permette il trattamento delle maggiori carte in formato elettronico, e mi permette pure di importarle dal formato cartaceo scannerizzandole.

Giovedi, 11 gennaio 2018
Mio fratello in Ticino, ha messo in carica le batterie della casetta, in modo che domani sera, sia tutto pronto per poter andare a carnevale 😉 infatti, diventeremo cittadini senza senza fissa dimora, per due giorni, passando da Mesocco GR a Rivera allo splash and SPA, per poi salire a Isone 😉
Domani sera, accenderà il camion, cosi al mio arrivo dovremmo solo poter partire senza troppi intoppi, accenderemo il riscaldamento già alla partenza in modo da essere sicuri che sia caldo all'interno della casetta 😉
Staytuned on Facebook 😉

Sabato, 18 novembre 2017
Oggi ci siamo dati alla produzione cinematografica 😁 Ho potuto cosi infine, pubblicare il video di presentazione del camion con il camion 😁
Vi auguro buona visione 😁

Domenica, 03 dicembre 2017
Per il 03 dicembre abbiamo in previsione di partecipare al raduno statico offroad al ACE cafe di Lucerna, con gli amis da la palta.
Poi lavaggio e garage fino in primavera. A primavera ricominceremo con qualche piccola uscita, niente di che, infatti vista la partenza prevista a fine maggio per i Pirenei, voglio preservare il veicolo e naturalmente il budget per queste due settimane all'insegna del 2o rodaggio per il Marocco a fine anno.

Weekend, 11-12 novembre 2017
Siamo partiti verso Varese sabato mattina alle 0900, arrivati sul posto ci siamo annunciati come preiscritti e fino a qui nessun problema. Alle 1230 apertura piste, scendiamo in pista e neanche dopo 10m, mi rispediscono indietro. Ognuno porta via le sue colpe, ma perchè fare una preiscrizione allora? se poi non vengono controllati i veicoli iscritti?
Domenica, provo di nuovo a chiedere se avrei potuto fare un giro e qui mi viene detto, peggio di sabato, che avrei distrutto la pista.
Avrei distrutto la pista? una pista di fuoristrada preparata con un escavatore per renderla difficile e mi viene detto che avrei distrutto la pista? magari avrei anche potuto sporcarla...
Va bè, prima di rientrare sono comunque riuscito a fare 2 giri nella pista prevista per i SUV.....
Riproveremo l'anno prossimo, vedremo se le cose cambieranno, annunciando "meglio" di che veicolo si tratta.
Infine è comunque stato interessante, ho scoperto un difetto di progettazione dell'impianto di ricarica dei pannelli solari, infatti mi ha spento il riscaldamento a diesel, (per proteggere le batterie da una scarica eccessiva), il quale non spegnendosi correttamente era ancora caldo ma non raffreddato e ha iniziato a fumare con il diesel rimasto al suo interno, non essendo ventilato, il fumo si è propagato all'interno della casetta. Va bè, anche questa è fatta, metterò a posto 😁


Mercoledì, 01 novembre 2017
Oggi qualcuno mi ha chiesto come organizzo i nostri viaggi. Bè mi sa che farò un altro video su questo tema 😁
La scaletta tratterà tutti quei temi che sono strettamente legati alla preparazione di un viaggio, che sia il percorso fino al veicolo, la logistica e i viveri.
Se aveste delle domande, scrivetemi pure tramite il modulo contatto o tramite facebook e risponderò alle vostre domande per tramite del video.

Martedi, 31 ottobre 2017
Ecco il mio primo video in prima persona. Fatemi sapere cosa ne pensate, così so se continuare con la produzione oppure se lasciar perdere, è una prima parte, la seconda, a seconda della meteo di questo fine settimana, seguirà.🙈🙈🙈
Sono pure aperto ad eventuali consigli 😁😁
Vi prego di lasciare un commento tramite il modulo di contatto, mettere mi piace o non mi piace o direttamente sul video 🤣🤣🤣
Il video è stato eliminato, in quanto il secondo video a completato e sostituito il primo video, lo trovate più in alto nella cronologia 😁😁

Martedì, 24 ottobre 2017
Iscrizione al beer - mud - fest di Varese spedita, ora speriamo che qualcuno confermi o disdica la nostra iscrizione, probabilmente scenderemo come gruppetto con il mio mezzo, con Stefano (Erwin) e con Paolo, vedremo se il club di Varese vorrà darci il "libero" per l'iscrizione o se per qualche motivo ci rifiutino.
Per ora ognuno spedirà la propria iscrizione, essendo a numero chiuso. Vedremo se ci degneranno di una risposta.

Prossima uscita, 11-12 novembre
L'evento si terrà in fattoria, (beer - mud - fest) a Varese, un evento tutto dedicato al fuoristrada con un obbiettivo ben chiaro la beneficenza, quest’anno il ricavato sara’ devoluto all’ospedale del ponte reparto terapia intensiva.

L’evento si svolgera’ su due giorni sabato con percorsi in fuoristrada in notturno e domenica tutto il giorno presso la nostra pista permanente presso la fattoria Valleluna, i percorsi saranno adatti a tutti i tipi di veicoli fuoristrada con riduttore, alcuni percorsi invece sara’ possibile farli solo se con verricello e rollbar per l’estrema difficolta’.  Sara’ anche disponibile per tutti e due i giorni un ristoro al coperto con 1000 posti a sedere birre fresche e buon cibo.

http://www.varese4x4.com/prossimi-eventi/


Weekend, 14-15 ottobre 2017
Uscita dagli svalvolati

Domenica, 08 ottobre 2017
Il prossimo fine settimana è prevista un'uscita dagli svalvolati, partiremo sabato, per essere già in zona domenica, infatti saremo con gli "amis da la palta"
La loro pista offre diverse possibilità e diverse difficoltà, è stata preparata per dei 4x4 ma vedremo sul posto cosa provare a fare e cosa no.
Ci sarà sicuramente da divertirsi, il rientro è previsto per domenica pomeriggio.
Foto e dettagli seguiranno.

Weekend, 23-24 settembre 2017
In questo fine settimana in Ticino, ci siamo dati alla pittura, infatti abbiamo pitturato la parte posteriore della casetta, un pezzo del tetto in alu come test e il tetto della cabina del camion di bianco in modo da evitare il più possibile l'effetto del caldo dato da un colore scuro. Il tetto in alu, mi ha sorpreso di più in quanto credevo essendo lucido, che avrebbe riflesso la luce per cui non avrebbe assorbito il caldo e qui mi sono sbagliato di grosso. Infatti il tetto dal tanto che scaldava all'interno era più caldo che all'esterno. Anche qui, con un piccolo accorgimento, dovremmo ovviare al problema. Vedremo pure se la pittura rimarrà intatta sull'alluminio oppure se non attaccherà per niente, da quanto ho potuto vedere dovrebbe andare bene.

Sabato, 16 settembre 2017
Ultimamente ci stiamo ingrandendo, infatti quel fine settimana che ho tolto la casetta per cambiare poi il cambio, ho conosciuto Stefano Scapozza, proprietario del Unimog che ritrovate nel gruppo di viaggio. Infatti con lui e la sua ragazza, abbiamo iniziato a parlare di Pirenei, marocco e di nuovo Pirenei e vari viaggi.
Poi al raduno dei saurer a Campo Blenio, ho anche qui la possiblità di consocere Silvano Bianchetti, di Locarno, che ha creato apposta un account facebook per potermi contattare.
Infatti un cliente del suo garage, sapendo che ha un Saurer 2DM camperizzato, gli ha mostrato le foto del mio, cosi interessato, gli ha chiesto di informarsi di chi era. Poco tempo dopo questo suo cliente, arriva in officina da lui e gli dice che è dell'Alessio Guscetti di Ambrì e che se vuole lo trova su facebook, la cosa l'ha forse sorpreso un po' visto che lui facebook, proprio non sapeva cos'era, allora ha chiesto al suo ex apprendista di creargli un account facebook in modo da potermi contattare. Una storia quasi inverosimile, ma dal lato, trovo, divertente.
Oggi, visto che avevo tempo da dedicare al sito, ho pubblicato un nuovo viaggio che ha per destinazione la Romania, questo viaggio all'insegna del fuoristrada, da compiersi probabilmente in 2 settimane, ha per scopo la solitudine nei paesaggi meravigliosi di questo paese e molto probabilmente la sollecitazione pscicofisica degli autisti, infatti le tappe previste, non sono delle tappe proprio corte, si spazia dai 283Km ai 170Km per ogni tappa. La partenza è però ancora tutta da definire. Infatti per maggio sono previsti i Pirenei.

Sabato, 09 settembre 2017
Raduno SAURER - BERNA a Campo Blenio

Weekend, 19-20 agosto 2017
Piccola uscita di un collega in quel di Gampel
image-8301182-WhatsApp_Image_2017-08-19_at_20.00.17.jpg

Giovedi, 6 luglio 2017
Riparato la soluzione provvisioria di ieri, oggi abbiamo ripiegato di nuovo per il fresco, infatti questa volta siamo sulla Nufenen!
image-8209550-IMG_3636.w640.JPG
image-8209550-IMG_3636.w640.JPG

Mercoledi, 5 luglio 2017
Siamo rientrati da Garda in quanto la piazzuola che avevamo, era riservata per altri. Partiti verso le 0830 siamo arrivati a Chironico per il "pranzo" alle 1300, il pomeriggio giro a casa e alla sera decidiamo di partire direzione del San Gottardo, arrivati ad un certo punto, il camion decide di spegnersi, infatti il pistone che chiude la pompa a iniezione si è staccato e la poma si è chiusa spegnendo il motore. Abbiamo poi risolto con una soluzione provvisoria.
image-8209541-IMG_3633.w640.JPG
image-8209538-IMG_3634.w640.JPG

Domenica, 2 luglio 2017
Arrivati a Sermione sul lago di Garda, ci siamo installati in un campeggio, il quale ci ha accettati, infatti nel campeggio che avevo previsto di andare partendo dalla Croazia, la signora alla ricezione è stata talmente simpatica che ci ha fatto capire che non ci voleva. Ho posteggiato il camion dove ho potuto, dietro a delle auto che erano parcheggiate, poi sono entrato alla ricezione del campeggio "del Garda" ho chiesto se avessero una piazzuola per me, e mi hanno già detto che non ci sarei stato, li mi sono detto "le po mo tüt da vede", e ho chiesto di farmi dare delle piazzuole che sarei poi andato a vedere all'interno del campeggio a piedi cosi da evitare manovre inutili o di incugnarmi nel campeggio... e la signora apparentemente aveva gia deciso di non acconsentire alla mia proposta mi ha subito risposto: "si ma non può mica lasciare il suo camion lì, che se deve andare via qualcuno!" (fino a lì, ci sono arrivato anch'io ma vabè) li ho capito che di noi non ne voleva sapere e abbiamo scelto un altro campeggio, il campeggio "Camping Village San Francesco" dove ci hanno accolto molto bene e ci hanno dato la possibilità di vedere e scegliere fra le piazzuole libere. Infatti meglio di cosi non poteva capitare!

Domenica, 2 luglio 2017
Si parte, direzione lago di Garda, poi si vedrà
image-8209394-IMG_3624.w640.JPG

Venerdi, 30 giugno 2017
Oggi pomeriggio ha iniziato a piovere, ma per domani promette miglioramenti 😀
image-8209403-temporary.w640.jpg
image-8209397-image1.w640.JPG

Giovedì, 29 giugno 2017
Verso le 1920 siamo arrivati sull'isola di Krk in Croazia. Probabilmente rimarremo qui per un paio di giorni. vedremo poi come proseguirei il nostro vaggio.
Nella giornata di oggi abbiamo totalizzato 298km, partendo da Bled in Slovenia e scendendo fino a Krk, passando però da Lipica, a visitare la scuderia più vecchia d'europa e poi le grotte di San Canziano, in tutti e due i posti abbiamo avuto delle guide veramente appassionate che hanno saputo coinvolgerci durante le visite.
image-8209415-19601037_10213521341335780_5202839723617564886_n.jpg

Mercoledi, 28 giugno 2017
Vista dal castello di Bled
image-8209430-IMG_3612.w640.JPG

Martedi, 27 luglio 2017
Stamattina siamo partiti alle 0945 da Jesolo, abbiamo poi però perso diverso tempo andando a cercare un garage, infatti ho la scatola dello sterzo che perde appena appena un po’ d’olio, e avendo fatto ieri già 475km, un po’ ne mancava.
Abbiamo poi preso l’autostrada direzione della Slovenia, passando da Grovizia, Lubiana la capitale, e poi arrivati a Bled, con una tappa di 272km e un totale di 747km.
Già, oggi mi è toccato fare il pieno, al contrario della settimana in aprile, sono rimasto sorpreso perché abbiamo fatto 747km con 250litri di diesel, che fa il 33.4l/100km (gli Iveco dell’esercito per scuola guida fanno il 32l/100km) per cui contro i 44 della settimana di Aprile, è un bel miglioramento! A quanto abbiamo fatto il pieno in Slovenia? Bè, a 1.11euro al litro! Mentre in Italia, l’ultimo visto era attorno agli 1.27 euro al litro.
Peccato che piove, altrimenti avremmo potuto già approfittare della bellissima zona di Bled, speriamo migliori per domani!
Le autostrade Slovene sono buone, infatti sono rimasto sorpreso dalla buona qualità dell’asfalto, a parte subito entrati dal confine con l’Italia dove era come guidare su un campo di patate, ma avendo un camion come il mio dove tutte le buche arrivano fino ai denti, devo dire che sono veramente buone.

Lunedi, 26 luglio 2017
Come iniziare al meglio una settimana? Partendo per le vacanze naturalmente!
Questa mattina sveglia alle 0600, piccola colazione e l’emozione cresce, non tardiamo la partenza e per le 0630 si parte. Primo arresto Lavorgo, per riempire il serbatoio prima di prendere l’autostrada in direzione di Chiasso. Prima della dogana prendo la corsia dei bus e camion vuoti, nessuno ci dice niente fino al momento in cui, un doganiere ci vede all’ultimo momento e fa segno alla mia ragazza di fermarci. Mi fermo, gli diciamo che è un camper e ci lascia di nuovo andare. Passato la dogana, direzione Milano, poi Venezia ed infine Jesolo, prima tappa, cosi da rompere la trasferta in due evitando una maratona di 700km e approfittando comunque del mare e delle piscine del campeggio. Abbiamo percorso 475km arrivando verso le 1430 davanti al campeggio, abbiamo fatto due pause e viaggiato ad una velocità di circa 75km/h secondo il GPS.
Per questo primo giorno tappa impegnativa, troppo 475km in un giorno con un camion che ha 33 anni? No, basta non avere fretta!

Sabato e Domenica, 24-25 giugno 2017
Al raduno degli “Amis da la palta” messo alla prova il mio camion su due terreni che più attirano la mia curiosità, sabbia e terra battuta. Sulla terra battuta ha dato dei buoni risultati, purtroppo non proprio il suo terreno ideale. Sulla sabbia, l’amata sabbia, ha dato ben più di quanto credevo possibile, infatti, con il convertitore di coppia, nel momento in cui il motore non fornisce più sufficientemente potenza alle ruote, per non spegnersi dallo sforzo esso funge da frizione idraulica, permettendo al motore di non spegnersi e dare quel poco di spinta necessario alle ruote in modo che non si arrestino. Infatti, succede spesso nei 4x4 tradizionali, si scelga una determinata marcia per affrontare un ostacolo o un mucchio di sabbia come in questo caso, ci si trova spesso nella situazione in cui si deve cambiare marcia perché il motore non ce la fa più, creando così un momento in cui il veicolo si arresta, e nel momento in cui si rilascia la frizione, si scava semplicemente un buco…
Bè con un convertitore di coppia si evita l’inconveniente di cambiare marcia, perché nel momento in cui il motore non ce la fa più, permette al motore di riprendere un po’ “fiato” e dare comunque ininterrottamente spinta alle ruote, cosi evitando quel momento di vuoto che non ci permette più di ripartire.

Martedì, 20 giugno 2017
l'attesa, l'ansia, il non poter far nulla, tutto questo è quello che mi prende più energia. Lavorare per un ideale, per una passione, lo si fa perchè si crede in qualcosa, ma soprattutto perchè lo si vuole fare! Sabato dalle 0630 alle 2200 con una pausa pranzo di un'ora e mezza, sono 14 ore che ho investito nuovamente in qualcosa in cui credo.
Sicuramente non è un progetto o un'idea che si possa definire ecologica, ma visto l'utilizzo e la frequenza d'utilizzo, sono dell'idea che la cosa si compensi da sola.
Per questo fine settimana, saro presente al raduno degli "amis da la palta" a Bedretto presso la cava Leonardi, chi volesse rendermi visita, sarò lieto di scambiare due chiacchiere. questo però solo fino a sabato sera, infatti domenica mattina 0800 partiremo in direzione della Slovenia per 2 settimane di vacanza.
Che vada tutto bene? questo non lo so, io prendo su i ferri necessari, poi vedremo 😅

Weekend, 17-18 giugno 2017
Weekend impegnativo, sabato partenza da Ambri 0630 per Pura, ritirato Saurer per pezzi, smontato cambio, montato cambio nel Saurer bianco fine giornata 2200
Oggi spostato camion pezzi, smontato alternatore dei due, messo alternatore buono nel Saurer bianco, tolto olio dal cambio e riduttore, controllato il filtro della coppa dell'olio cambio, rimontato, rimesso olio nuovo.
Fatto giretto di prova 😅😅😅
Mercoledì la mia ragazza farà il servizio al motore, olio e filtri, e cambierà il filtro dell'olio del cambio in quanto non c'è l'avevo ancora oggi...
Sabato montaggio casetta e servizio al convertitore.
Obbiettivo:
Domenica 0800 partenza vacanza 😎😎

"Ripreso da facebook"
image-placeholder.png
image-placeholder.png
image-placeholder.png

Venerdi, 16 giugno 2017

Questo fine settimana, daremo tutto per poter essere presenti al raduno degli "Amis da la palta" in valle Bedretto, infatti, un primo rodaggio sarà fatto lì.
Di conseguenza, invito cordialmente tutti quelli che vorrebbero vedere il mio camion da vicino o per scambiare due parole, al raduno che di terrà il 24 e 25 giugno presso la cava del Leonardi a Bedretto.

Martedi, 13 giugno 2017

Il camion per i ricambi che ho trovato, ha pure un altro vantaggio, infatti è uno di quei modelli previsti di argano. Spero di poterlo riciclare per il mio, infatti, un argano per un camion può essere molto caro, e visto il prezzo del camion per i ricambi, diciamo che l'argano è già ripagato. ora mi resta solo che smontare il cambio metterlo nel mio, e fare i primi controlli tecnici per verificare se è tutto in ordine! speriamo in bene, infatti, il 24 di giugno al più tardi, vorrei partire in vacanza!

Martedi, 13 giungo 2017

Ci sono novità, infatti, ho trovato un altro camion come il mio per pezzi di ricambio, infatti è stata schiacciata la cabina su un lato contro un albero. Ma visto che a me serve solo il cambio, è perfetto! in più questo ha pure l'argano, che monterò sul mio dopo il rientro dalle vacanze, infatti ora la priorità assoluta, è rimontare il "nuovo" cambio e partire per le vacanze in tempo! Speriamo in bene! Per ora alcune foto del vecchio cambio, il quale terrò pure per pezzi di ricambio.

Lunedi, 22 maggio 2017

Durante il viaggio di rientro in Ticino, purtroppo alcuni problemi tecnici insorti durante il viaggio mi hanno costretto a dover far rientrare il mio camion, con un altro camion.
Infatti, per motivi a me ancora sconosciuti, il cambio ha avuto dei problemi tecnici non indifferenti. Le cause e i danni mi sono per ora ancora sconosciuti, questo fine settimana, smonterò il cambio e inizierò ad aprirlo in modo da verificare gli eventuali danni subiti, per ora, dai coperchi d'ispezione, ho potuto constatare che il nastro frenante della retromarcia è totalmente danneggiato. Le altre marce, e la meccanica, mi sembra per ora ancora in buono stato, ma questo potrò solo confermarlo una volta aperto il cambio.

Mercoledì, 10 maggio 2017

È arrivato il momento di riportare il mio gioiellino in Ticino, infatti, dal 15 maggio, avrò un appartamento a Grandcour. Il tempo di prova è finto, con successo, ma con alcuni accorgimenti tecnici necessari. Infatti, parlando con un collega, se dovessi andare in Marocco a percorrere delle strade sterrate, l'interno, a causa delle vibrazioni e sollecitazioni che il terreno trasmette all'intero veicolo, compresa la casetta, gli interni si smontano. Per cui, un controllo da cima a fondo si rende necessario. In oltre alcuni dettagli non curati in precedenza, mi portano a correggere e migliorare il tutto.
Per ora, le prossime uscite sono, il weekend dell'ascensione, la 40 ore di Malvaglia e poi una giornata di beneficenza, se la cosa va in porto, con gli "amis da la palta" in quel di Magadino per telethon.


Giovedi, 04 maggio 2017

Credo sia arrivato il momento di condividere i diversi elementi che compongo il mio camion, facendo in breve una lista pezzi di cosa ho usato per fare cosa.
Il camion è un Saurer 6DM con un motore da 12l da 250cv, è dotato di freno motore e intarder, con un cambio elettropneumatico a 10 rapporti accoppiato ad un convertitore di coppia (non ha la frizione), 4x4 permanente con bloccaggio differenziale centrale e posteriore.
La casa montata sul telaio del camion, è in fibra di vetro, con all'interno un isolante con uno spessore totale di circa 45mm. Il pavimento è stato rialzato di 3cm a causa di un bullone sul cambio che avrebbe toccato il pavimento stesso, è composto in una prima parte con delle pareti industriali prefabbricate, che ho tagliato e adattato alla struttura della casetta, il tutto poi isolato con della schiuma isolante espansiva. Il pavimento è dello spessore di circa 50/60 mm con un isolante nel mezzo. Sopra al pavimento prefabbricato ho poi posato un pavimento in legno incollato a 3 strati, cosi da poter fissare i mobili e i vari componenti al pavimento in legno.
La struttura del letto, anche questa tutta in legno, è di 160x200cm, ho poi aggiunto due reti da 80x200cm e un materasso da 160x200cm.
Sotto il letto, trovano posto 4 bidoni per l'acqua potabile da 70litri ognuno collegati tra loro da dei sistemi gardena e ogni bidoni ha uno sfiato sul tappo superiore, la pompa elettrica mi permette di servire il lavandino e la doccia, all'uscita della pompa un raccordo a T, permette di servire allo stesso tempo, il webasto un dual top evo 6, da 6Kw pure montato sotto il letto, che mi fornisce l'acqua calda a 40 o 70 gradi in più al riscaldamento ad aria calda della zona abitabile con un termostato. Sempre sotto il letto, trovano pure posto due batterie da 12V in serie  (24V) con una capacità di 180Ah che forniscono l'energia elettrica per i servizi della casa che con una carica al 100% con un utilizzo normale senza TV mi permette un autonomia di circa 2-3 giorni senza nessuna ricarica. Un convertitore 24V/230V è pure montato sotto il letto, infatti ho scelto di montare un frigo a 230V, visti i consumi ridotti degli attuali elettrodomestici credo che sia stata una decisione ragionevole, e non volevo un frigorifero a 12V o 24V a causa dei prezzi esorbitanti.
La cucina, si compone da due mobili Ikea da 80cm, con un piano cucina, un lavandino con il rubinetto con miscelatore, viene servito dalla pompa dell'acqua. Le placche di cottura sono a gas, con una bombola direttamente sotto il piano cottura.
La doccia, era un grande tema durante la progettazione poiché non sapevo esattamente come farla, poi, visto il problema d'infiltrazione d'acqua dal tetto, visto che facevo fare da Davide Fettolini il tetto in alluminio che sarebbe stato bello fare pure la doccia allo stesso sistema, infatti, tutta la parte della doccia è ricoperta da una lamiera in acciaio inox.
Cosi facendo, sono sicuro che non ci saranno mai delle perdite d'acqua nella doccia. La zona della doccia ha pure un WC chimico.
Il tetto, come citato in precedenza, a causa di un'infiltrazione d'acqua ho dovuto farlo rifare ma volevo essere sicuro che non ci fossero più infiltrazioni e una soluzione provvisoria non la volevo, cosi ho scelto un metal costruttore, che mi ha rifatto il tetto con una lamiera d'alluminio zigrinata dallo spessore di 3mm, il risultato è eccellente, cosi facendo ora sul tetto si può salire ad ammirare i dintorni senza preoccuparci di rovinare il silicone o qualche giunzione o il tetto stesso, abbiamo poi pitturato il tetto di bianco.
Lo spazio per disporre i diversi utensili di cucina, viveri e vestiti, il tutto trova posto in due mobili dell'ikea, messi uno sopra l'altro con ognuno 4 cassetti, sotto il frigorifero, un altro mobile dell'ikea da 80cm, mi permette di sistemare un tavolo da campeggio per l'esterno e due sedie da campeggio, in più a dell'acqua minerale gasata e diverse altre cose.
diversi utensili, il crik, ecc. trovano pure il loro posto sotto il frigorifero.
La zona soggiorno ha due panchine e un tavolo che si può abbassare che potrebbe diventare un piccolo letto, sotto alle panchine ho lasciato un ulteriore spazio dove trovano posto diverse altre cose, borse, sacchi, vestiti, ecc.
Per la raccolta dell'acqua dello scarico, ho a disposizione un bidone da 70litri, il quale è sufficiente per circa 5 giorni. Dopodiché si deve svuotare.
Lavatrice, ho pure una lavatrice "portatile" che funziona come le vecchie lavatrici a tamburo verticale, dove si deve già inserire l'acqua calda per il lavaggio e a lavaggio terminato, tramite un tubo, si può svuotare il tamburo. Purtroppo non asciuga e non centrifuga i vestiti. In caso di bisogno può sempre tornare utile. Consuma 135W a 230V.

Se qualcuno di voi fosse interessato ad un progetto simile, rimango volentieri a disposizione per consigli e aiuti nella fase di progettazione e soprattutto nella ricerca dei vari componenti con i giusti parthner, evitando di spendere capitali per un progetto, che non ne ha poi bisogno di enormi investimenti per risultare utilizzabile.


Mercoledi, 03 maggio 2017

Oggi ho convenuto il mio traslocco dal camion ad un appartamento, infatti, la soluzione di abitare temporaneamente nel mio camion da 11m2, era una soluzione provvisoria, essendo per ora ancora da solo a Payerne e sperando che la mia ragazza si traferisca pure in quel di Payerne, questa mattina ho trovato un appartamento d'avvero vicino al mio posto di lavoro e d'avvero molto carino. È un appartamento appena ristrutturato in cui non ci ha abitato ancora nessuno e trovo sia stato sistemato in modo da conservarne le origini rustiche, la sua identità. Quello che a volte dovremmo fare anche noi, definire chi vogliamo essere, fregandosene degli altri e di quello che pensano.

Martedi, 02 maggio 2017

Ritornando al lavoro dopo la pausa pranzo, sono tornato in ufficio, sbrigato un paio di cose amministrative, poi ho ripreso l'auto per andare sul luogo d'istruzione.
Durante il tragitto, alla radio su rete uno, stavano parlando a tutorial di camper e tende e come viaggiare, il radiopresentatore Daniele Oldani, ha poi detto di inviare tramite whatsapp, le foto dei propri camper, e così ho fatto, senza pensarci troppo, ho scelto una foto e l'ho spedita. Sono stato contattato per telefono da rete uno, ma purtroppo non ho neppure sentito la chiamata, infatti, mi trovavo in un luogo in cui ho dovuto consegnare il telefono. Ma comunque la mia foto anche se non la più bella è finita sulla pagina dedicata a tutorial di oggi.

Giovedì, 27 aprile 2017

Oggi siamo arrivati al campeggio del TCS di Gampelen dopo esser stati all’Europa park a Rust per due giorni e aver trascorso in quel di Soletta due giorni uggiosi approfittandone per riposare. Da domani riprendiamo il programma stabilito, visitando il museo d’archeologia di Neuchatel e visiteremo poi i mulini sotterranei a Le Locle.
Durante il soggiorno a Soletta, mi sono pure riavvicinato al mondo della pesca, era da parecchi anni che non “praticavo” più, cosi ho trascorso un po’ di tempo in tranquillità sulla riva del fiume Aare "approfittando" del tempo poco bello. Una settimana di vacanza all’insegna della tranquillità, ma soprattutto senza dover fissare una tabella di marcia da seguire imperativamente, libertà! d'altronde, viaggiando cosi, non si può che viaggiare liberi!

05 Marzo 2017

Non avendo nessun interesse ad abitare in un appartamento, pagare un affitto sproporzionato e usarlo solo per cucinare, guardare la TV alla sera e dormire, ho deciso che per ora, che userò il mio camion come appartamento.
Con questa decisione ci sto vivendo da una settimana, con alcuni problemi iniziali di "rodaggio" che ho risolto in modo semplice e veloce, una brida che perdeva, sostituita e lasciato asciugare quella poca acqua che era fuoriuscita, capire quanto tempo può tenere il bidone del recupero delle acque dello scarico, ecc.

La prima settimana è passata, con un verdetto positivo, infatti a parte il bidone di raccolta dell'acqua dello scarico un pò piccolo per una settimana, il resto è perfetto!

Il Webasto, un Dual top evo 6, con bruciatore a diesel, il quale si rifornisce direttamente dal serbatoio del veicolo, fornisce aria calda per il riscaldamento della cabina abitabile e dell'acqua calda per i sanitari. Per ora, sto già pensando ai miglioramenti che potrò fare per renderlo perfetto per l'utilizzo per il quale l'ho costruito, infatti, sarebbe comodo avere degli indicatori del livello dell'acqua potabile e dell'acqua dello scarico, in più avere un controllo sul consumo di corrente elettrica e della carica delle batterie sarebbe ottimale, questo in tutta comodità con un solo pannello di controllo.

14 Febbraio 2017

Forse, vi sareste chiesti, come mantenere un camion da 12litri di cilindrata e 250cv che non conosce elettronica e i consumi sono quelli degli anni '80.

Bè, lavorando, chi ha la pianta dei soldi in cantina? Io, no!

Se pensate di acquistare un fuoristrada e farlo preparare per un viaggio off-road, di qualche migliaio di km, dovete prima di tutto, porvi la domanda di cosa volete fare e cosa cercate. Se volete viaggiare per molto tempo, senza troppe comodità, un 4x4 è più che sufficiente, altrimenti, concedetevi un camion. Per l'acquisto di un fuoristrada, avete due scelte, uno nuovo oppure uno d'occasione, se andate sul nuovo, avete la sicurezza che non è mai stato maltrattato, mentre che se andate su un occasione, dovete fidarvi di chi ve lo vende, altrimenti, fatelo vedere ad un meccanico se vi sorgono dei dubbi.

Se andate sul nuovo, a dipendenza del modello, arrivate a spendere dai 40mila ai 60mila Fr, mentre che l'occasione rimane molto più variabile.

Se vi accontentate di una tenda da tetto, e un sistema a cassetti dove organizzare viveri e cucina nel bagagliaio, non dovreste sforate il vostro "budget" mentre che se volete acquistare un pick-up e montare una "cella camper" dovrete fare i conti al rialzo e di parecchio.

La Rainforest (tenda da tetto) costava circa 1200Fr (quando l'ho comprata io).

Mentre che il sistema a cassetti, il prezzo dipende dal modello del veicolo, altrimenti, un'altra possibilità, è quella di costruirselo da soli, cosi che lo si costruisce come lo si vuole.

Il camion, per il mio camion, io e la mia ragazza abbiamo impiegato un anno e mezzo per finirlo (e non è ancora finito al 100%) ma, all'interno ho: un letto da 160cm, 280 litri di acqua potabile, lavandino e 3 placche a gas, un tavolino per 4 persone con due panchine, sotto le quali ho ancora dello spazio per riporre diverse cose, un frigo a 230V della FUST con congelatore, 8 cassetti sull'altezza di 160cm un WC chimico e una doccia (grande) e tutto questo all'interno della casetta montata sul camion. Il tutto con un budget appropriato per un progetto del genere ma, che non è sufficiente per comprare un 4x4 nuovo!

Con questo, vi saluto e lascio la scelta in mano vostra :-)


image-7865823-IMG_2883.w640.JPG
image-7865811-IMG_2865.w640.JPG
image-7865820-IMG_2870.w640.JPG